fbpx

Arancio amaro (Citrus aurantium)

L’arancio amaro si differenzia da quello dolce (Citrus × sinesins) per le spine più lunghe, il colore più scuro delle foglie, per il profumo più intenso dei fiori e delle foglie, per la buccia più colorata e più ruvida del frutto, ma soprattutto per il particolare gusto amaro della polpa. Questa varietà di arancio è molto più resistente di quello dolce.

arancio amaro

La pianta è un arbusto medio-grande. Viene usata per curare molti sintomi di malattie a carico dell’apparato digerente perchè ha proprietà digestive ed antispasmodiche, in particolare ha capacità di prevenire e curare l’acidità di stomaco, i bruciori, il mal di stomaco, l’inappetenza.


L’olio essenziale dell’arancio amaro ha un uso antinfiammatorio e disinfettante, per le sue doti stimolanti a livello di apparato digestivo può essere impiegato in alimentazione e dietetica, grazie alle sue caratteristiche aiuta a bruciare le calorie e a consumare i grassi (contiene i principi attivi octopamina e sinefrina).
Ha dei poteri di riattivazione della microcircolazione, e di conseguenza capacita’ anti-cellulitiche.
L’uso dell’olio di arancio amaro è consigliato immediatamente prima o dopo i pasti, usato come infuso o come bibita da bere tiepida, per calmare i dolori allo stomaco o dovuti alla digestione. Stimola la produzione della bile ed accelera la peristalsi intestinale, pertanto è efficace in caso di stitichezza.

Combatte le infezioni, ha azione diuretica, febbrifuga, rinforza le difese naturali. Molto efficace come battericida: afte, stomatiti, gengiviti posso essere debellate con degli sciaqui di arancio amaro.

Efficace sulla pelle: antirughe, agevola il ricambio cellulare, contrasta eczemi e dermatosi. In cosmetica ha un’azione dermopurificante, tonica e rassodante.

L’essenza non è soltanto gradevole, ma possiede proprietà antispasmodiche e sedative e può essere impiegata nelle situazioni di stress, tensione nervosa e insonnia. Ha un leggesrissimo effetto ipnotico e quindi può essere usato come calmante

FAMIGLIA BOTANICARutacee
ORIGINECina
METODO DI ESTRAZIONESpremitura a freddo della scorza
PARTI UTILIZZATEBuccia
PROFUMOdelicato e fresco, fruttato
INTENSITA’2
NOTAtesta (alta)
AZIONEapparato digerente – equilibrio emotivo – pelle – sistema immunitario
PROFILO CHIMICO PRINCIPALEMonoterpeni 90% (limonene, mircene, canfene,pinene, ..) 
METODI DI APPLICAZIONEaromatico – topico – interno
AVVERTENZEFotosensibilizzante per 12h. Può causare dermatiti in soggetti sensibili al limonene. Essendo uno stimolante, evitare le quantità eccessive

PROPRIETA’ PRINCIPALI
antidepressivo, rilassante, calmante, a combattere acne e disturbi gastrointestinali, antispamodico, digestivo,diuretico, anticellulite


USI PRINCIPALI
Stitichezza, Insonnia, nevrosi, distonie neurovegetative, angosce, infezioni,acne, rughe, eczemi, dermatosi, afte, stomatiti, cellulite,crampi allo stomaco


MODALITA’ DI UTILIZZO
“CELLULITE, RITENZIONE IDRICA: 3 gocce in un cucchiaio di olio vettore, massaggiare
ANSIA, INSONNIA: 1-2 gocce in un cucchiaino di miele o in capsule vegetali
AFTE, STOMATITI, ETC..: 2 gocce in mezzo bicchiere d’acqua tiepida, utilizzare per sciacqui prolungati
MAL DI STOMACO: 1 goccia in un cucchiaino di miele a bisogno e bere subito dopo un bicchiere di acqua calda.
3-5 gocce di olio in olio vettore, usare per massaggiare lo stomaco delicatamente fino ad assorbimento totale, coprire con panno caldo.”

Newsletter

Ricevi le notizie interessanti

Iscriviti, sarai sempre aggiornato

Ho letto e accetto la privacy policy ed i cookies del sito


Calendario eventi

iubenda Certified
Bronze Partner
Traduci »